venerdì 2 novembre 2007

Parlamento sotto controllo

Ormai della politica ne abbiamo piene le tasche tutti quanti.
E dei politici pure. Fanno quello che vogliono prendendoci anche per il c...

Ecco, allora io vorrei avere disponibile su internet una sorta di registro scolastico.
In cui segnare i presenti e soprattutto gli assenti!
Allegando riprese video (le telecamere ci sono già) delle sedute!
Dove prendere nota di chi vota cosa, di chi si astiene, le motivazioni (se ci sono...)!
Giorno dopo giorno, senza tregua. Come sostiene Beppe Grillo, loro sono i nostri dipendenti e dobbiamo tenerli sotto controllo!

Magari sapere di essere registrati 24 ore al giorno, 365 giorni all'anno, li responsabilizza un po' di più, magari avranno meno faccia tosta.
Tutto registrato! Disponibile a chiunque su internet.

E poi, la ciliegina sulla torta sarebbe rappresentata dallo stipendio dei Parlamentari, pagato in base alle ore effettivamente lavorate.
Come per qualsiasi lavoratore dipendente, anche loro devono prendere lo stipendio in base al lavoro prodotto.

Voglio vedere come faranno ad essere sempre in televisione, a ricoprire altre cariche politiche e fare tante altre porcherie a cui ci hanno abituato negli anni.

2 commenti:

Luca ha detto...

Bella pensata!
Ti voterei subito come ministro della sorveglianza parlamentare!

Ciao.

Anonimo ha detto...

Vai a vederti questo sito: http://www.opencongress.org/.
Sembra che qualcuno ci abbia già pensato e abbia già realizzato (anche se solo in beta) un sito di monitoring e controllo del Congresso USA (l'equivalente del nostro Parlamento) e dei suoi membri.
Però in Italia non esiste e servirebbe davvero!